Messaggio più recente

27 Ottobre 2013 – Raduno Cerbara


3 nov 2013 – Raduno SanGiustino


3 Novembre 2013 – Raduno SanGiustino

Foto1026.jpgRaduno SanGiustino…

per l’occasione ancora abbigliamento estivo… mi sono accordato con Andrea… andiamo su in bici… roba da matti… o da gente dura.

Ci ritroviamo a Trestina alle 8 meno un quarto, prendiamo lo sterrato lungo la ferrovia e lo percorriamo fino a Canalicchio, l’ultimo tratto Andrea non lo ha mai fatto, è bikers da poco, anche se nell’ultimo anno ha fatto più di 10 mila KM…Foto1035.jpg

Arriviamo al Burghy alle 8 è un quarto, come da accordi, dove ci aspettano Giorgio, Francesco, Flavio, il Vetraio e il redivivo Mauro.

Arriviamo a SanGiustino puntuali, anzi in anticipo per saluti e abbracci con chicchessia… finalmente si parte… ma non tutti…  siamo un piccolo gruppetto, gli altri forse non si sono accorti e sono rimasti indietro… piano piano arriveranno.

Foto1024.jpgIl percorso è come l’anno passato… la salita è a tratti dura non tutti riescono a farla in bici… ma comunque, tutti ci ritoviamo alla casa cantoniera… dove una volta si fermò pure Garibaldi.

Fra di noi vi sono pure molte lady, alcune si difendo pure bene… il percorso prosegue a scelta in un sentiero molto ciotolato di sassi… per molti, o salendo l’asfalto… per i restanti; tutti ci riuniremo più avanti.Foto1018.jpg

La stanchezza comincia a farsi sentire… non sono molto lucido, e in salitelle per me da farsi con una gamba sola metto vergognosamente piede a terra… senza scuse…

Andrea,  è in fuga con Flavio e qualche altro sporadico biker…  mi ero accordato con lui per rientrare prima di finire il giro… ma è irragiungibile, e allora avviso Giorgio che io torno indietro…

Foto1044.jpgLa strada scende, per 2 – 3 Km indietro incontro ancora piccoli gruppetti che salgono… quando mai arriveranno? La discesa è piacevole, e farla è uno spasso. Ma poi la discesa finisce, il vento è contrario, e allora scelgo di fare il sentiero lungo il fiume fino a Selci… ma sbaglio un’incrocio, e mi ritrovo sulla Tiberina… a questo punto tiro diritto per l’asfalto. La stanchezza comincia a farsi sentire… ancora mancano piu di 20 km… controvento… sto viaggiano a circa 3 minuti a Km, a conti fatti dovrei essere a casa prima di mezzogiorno.Foto1049.jpg

A tratti il vento è veramente impetuoso e la media prevista scende… sono un mezzo straccio, nella salita di San Secondo… “Quale? quella prima del paese!” sono in netta difficoltà, il vento mi spinge indietro, sto viaggiando a 15 all’ora… vergognoso. Arranco, ma non mollo tiro fuori tutto quello che ho, anche se i cavalcavia mi sembrano lo stelvio, in particolare quello di Trestina… bestiale, con un sacco di vento che mi respinge, fatto… ora la strada gira leggermente ed il vento non è piu contrario ma  trasversale… nell’ultimo rettilineo, per un paio di volte rischio di finire nel fosso per l’impeto del vento…

Sono a casa, mezzogiorno è passato, anche se di poco….

 

24 Marzo 2013 – Rampichiana alla Montanina

Che spettacolo ragazzi…

Vedere Tanti biker tutti insieme su sentieri da me percorsi tantissime volte mi ha dato una grande emozione, ma allo stesso tempo anche un doppio rammarico: il primo non essere li con il gruppone, ma a questo avevo rinunciato da tempo… per il poco allenamento e per la bici non più adeguata; il secondo perchè volevo venire in bici  lungo il percorso a vedere il passaggio dei biker, ma una mezza influenza mi ha tolto le forze necessarie.

Non potendo fare altro mi sono dilettato a fare video e foto, ma purtroppo non a tutti… ad un certo punto il mio telefonino ha detto basta…

Per più di mezz’ora dal passaggio del primo non c’è stata interruzione di più di 3, 4 secondi fra un biker e l’altro, in pratica un lunghissimo serpentone continuo di biker a testimonianza dell’elevato numero di atleti giunti da tutti Italia e non solo…

Per chi volesse provare a ricercarsi nei video provi a guardare qui sotto…

Questo è il passaggio in solitaria del Campione del Mondo Marathon, il Greco Ilias
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/02/4155666697.wmv

Lo seguono, la coppia SchweiggiPorro del Teem Silmax Cannondale, Vargas del Teem Scapin, poi il Russo  Medvedev
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/01/02/838779101.wmv

Poi mi sono spostato a seguire la discesa del gruppo…

 http://ruotenelfango.myblog.it/media/01/02/211741037.wmv
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/02/1262392253.wmv
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/01/1985919501.wmv
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/00/3296618013.wmv
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/02/01/4179513261.wmv
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/01/3200136573.2.wmv

17 marzo 2013 – Strapitocca

Strapitocca 2013 nel segno del rinnovamento, per quest’anno niente prete a dare la benedizione iniziale, niente ristorante d’appoggio, nuovi organizzatori… i pedalatori del Cornetto.

Al raduno ci ritroviamo in tanti, arrivo contrariamente al mio solito un pò in anticipo,Foto0216bis.jpg noto subito un’atmosfera da pre gara, con tanti venuti da fuori che scendono le bici dalle auto.

Con immenso piacere ritrovo l’amico di gioventù Luca un’estroso della bici, soprattutto in discesa, lo trovo un pò in sovrappeso, mi chiede com’è il percorso, ed io lo rincuoro spiegandogli che prima della discesa c’è tanta salita…. Con lui altri Umbertidesi ma non tutti, alcuni di Perugia… che non so come hanno saputo dell’evento, i soliti del Burghy,  i reduci di San Secondo, i big del Bikeland, alcuni fedelissimi della vallata del Niccone, 2 della Parlesca venuti insieme in auto… due donne a fare compagnia alla nostra Romina (solo alla partenza) e molti altri venuti da chissà dove… c’è chi si presenta con un’abigliamento non proprio da ciclista,Foto0217bis.jpg e chi senza casco… ma si sa hai raduni è così. C’è chi ci ha contato… sembra che eravamo in 82.

Il meteo ci assiste, non c’è un sole pieno, ma non piove, e di questi tempi… è gia molto.

Partiamo… con sorpresa scendiamo giu, verso il tevere, da un’ispirazione di Luca l’organizzatore, facciamo un giro di riscaldamento, perFoto0183.jpg raggiungere un kilometraggio finale da granfondo… 

Da subito la fila si allunga spaventosamente… la differenza di performance fra i primi e gli ultimi è notevole, prevedo che per aspettare (giustamente) gli ultimi faremo tardi…

Iniziamo a salire e l’elestico si allunga a dismisura, in lontananza vedo uno che torna indietro… è uno di quelli della Parlesca, quello che aveva la macchina, sembra che sia tornato indietro per crampi… il suo compagno di viaggio proseguirà fino alla fine ignaro dell’inganno…

luca.jpgIl mio amico Luca, sta arrancando in modo preoccupante fra gli ultimi, certo, il suo abbigliamento un pò pesante non lo aiuta.

Le soste per aspettare sono tante e lunghe, non tutti sanno aspettare e qualcuno probabilmente se ne va per i fatti suoi…

Fra una chiacchiera e l’altra si dice che qualcuno di Castello si sia presentato al raduno in auto con la bici caricata dentro… non ho parole.

C’è chi fora e non riesce a rigonfiare, c’è chi annaspa fra le pozzanghere come un cinghiale, chi spinge anche dove non c’è da spingere, chi sfotte il compagno per una pedalata sbagliata… hai raduni si trova di tutto, il bello è proprio questo.

 

Foto0227.jpgDopo l’ennesima lunga sosta, quando ormai le salite dure sono finite, in molti scelgono di tagliare, di fare il “corto” chi per sfinimento, chi perchè deve andare a mettere su l’acqua

Foto0229bis.jpg

 per la pasta, altri capitanati dal CeccoVolante partono in anticipo per il “lungo”.

La sosta si fa lunga, vorrei aspettare gli ultimi per fotografare l’evento…

 

 ma non ci riesco, riparto per il “lungo”… intorno a me non ho molti biker, e nessuno di loro sa il percorso, la loro guida sono io, con noi anche una rappresentante del gentil sesso,
 ho l’impressione che dietro di noi siano rimasti pochi biker.

Foto0234bis.jpgDopo una discesa molto tecnica, buco, mentre riparo sopraggiungono gli ultimi… con loro Vigna e Luca che dovrebbero fargli da guida. Fanno finta di aspettarmi, ma quando riparto mi rendo conto di essere rimasto con dei poveri ciclisti sfiniti venuti da fuori che non conoscono il percorso, è che quindi devo scortare fino alla meta… uno di questi è veramente cotto, in un momento di sconforto mi dice che quest’anno è la prima uscita che fa….

Quando finalmente giungiamo al Cornetto siamo accolti con un caloroso boato, ad attenderci due sorprese… una è l’abbondante rinfresco molto invitante che vista l’ora ci sta proprio bene, l’altra sorpresa è per il ragazzo della Parlesca… il suo compagno di viaggio lo ha lasciato a piedi e non sa come tornare a casa… bell’amico…

 

 

18 novembre 2012 – Raduno Selci


18 Novembre 2012 – Raduno Selci 2012

Nel lontano novembre 2012, disputammo anche il raduno di Selci… mi scuso con il Vetraio, mitico padre/padrone della manifestazione, lo so… sono in ritardo, ma meglio tardi che mai…

Come a tutti i raduni, che si rispettano, in molti hanno aderito, da tutta la vallata, dal Borgo ad Umbertide…

Gente piùFoto0188bis.jpg o meno famosa… 

Quelli famosi li riconosciamo anche di spalle,

 

 

Quelli meno famosi non li riconosciamo nemmeno dal davanti…Foto0189.jpg 

 

Bikers più o meno agguerriti, com’è giusto che sia ad ogni raduno che si rispetta.

Percorso sempre bellissimo che ci ha portato alla “solita” casa cantoniera dove è obbligatoria la sosta per aspettare i ritardatari. Foto0195.jpgNel tratto successivo si affronta una rampa tremanda che oramai quasi tutti riescono a passare senza toccare piede a terra…

quasi tutti…Foto0200.jpg

 

 

Il giro prosegue affrontando la “discesa vetraio” inediata per molti fino a che lui non c’è la fece fare al suo primo raduno… discesa tanto tecnica quanto bellissima che ci porta ad affrontare un guado… quest’anno abbastanza bagnato…

Subito dopo segue un’abbondante rinfresco, che fa da antipasto alla successiva rampa asfaltata, ed all’abbondante salsicciata organizzata al punto di partenza/arrivo di Selci….

  http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/01/4115360239.mpg

 La Rampa “tremenda” addomesticata da Lorenzo e Diego

 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/00/2127526192.mpg

Thierry “‘gne” le da secche a tutti

 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/00/68102736.mpg

Il Guado…

1ª parte
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/02/4290077612.mpg

2ª parte
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/01/00/344119471.mpg

3ª parte
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/02/02/4215321489.mpg
 gli ultimi al guado…
 http://ruotenelfango.myblog.it/media/00/02/2337267696.mpg

 

Buffe curiosità!

A volte mi capita quando girovago con la mi MTB o con il mio cane di fare foto o video che poi non pubblico perchè non fanno parte di nessun evento particolare….

In questo post, ho raccolto alcune di queste, e ho deciso di pubblicarle tutte insieme.

Inizio con una foto scattata una domenica mattina circa un anno fà, su, nel crinale dei nostri appennini.

Ero con la “solita” compagnia del Burghy, in un momento di pausa mi è capitato sottocchio questo cartello…zoom cadutarami.JPG   evidentemente qualcosa non va!

 

Alcuni giorni fà, volevo andare a Canoscio, volevo fare la salita senza mettere piede a terra… non ci sono riuscito… quindi anche voi se volete andare a Canoscio non fate questa strada…Foto0137.jpg

 

 

 

 

Era gia un pò di tempo che volevo mostrare lo stato di alcune nostre strade… più di alcune, sempre di più.

Quella in video è un tratto di strada provinciale Trestina/Morra, poco prima di casa mia. Un tratto di strada asfaltato di sana pianta pochi anni fà… cinque o sei, ma come da video poi reincerottato un’infinità di volte, perchè il manto stradale originale era TROPPO BUONO…

 http://ruotenelfango.myblog.it/media/02/02/3171051944.2.wmv

Infine un appunto sulla neve… a vederla così è spettacolare, bellissima… un pò meno quando la troviamo sulla strada quando dobbiamo spostarci in macchina…Foto0139.jpg

Foto0144.jpg